Economie Inclusive

Economie Inclusive

Produrre in maniera sostenibile e per autosostenersi. Questo il cuore degli interventi che mirano a  potenziare le capacità produttive, commerciali e organizzative di famiglie, comunità rurali e organizzazioni che partecipano in maniera associata sia alle filiere di produzioni artigianali, sia alla promozione del territorio in cui vivono, valorizzando il patrimonio culturale, naturale, architettonico e turistico del territorio in cui vivono.
Il tutto per generare condizioni di vita più stabili economicamente all’interno delle stesse comunità, sempre in sinergia con partner e realtà locali.

Operiamo in Perù, Bolivia, Brasile, Nicaragua, Haiti, Niger, dove accompagniamo processi di sviluppo locale per favorire la partecipazione attiva e il rafforzamento della cosiddetta “Economia Locale e di Prossimità”.

La resilienza all’insicurezza alimentare va di pari passo con la promozione della coesione sociale, specie nelle zone interessate dai conflitti. Il contrasto alla malnutrizione, gli aiuti umanitari, con il rafforzamento delle filiere agroalimentari dei servizi sanitari, cresce ottimizzando anche la promozione della partecipazione civile, in particolari di giovani e donne, con la consapevolezza comune che solo la responsabilità reciproca garantisce la pace e i diritti umani.

In uno scenario incerto economicamente, politicamente e a livello di sicurezza, Progettomondo e i suoi partner sono impegnati in attività di contrasto all’insicurezza alimentare che rende fragili e vulnerabili soprattutto le comunità rurali. È proprio in tale contesto che, più di altrove, la società haitiana soffre dell’assenza dello Stato e di una generalizzata debolezza della società civile organizzata. Ciò di fatto impedisce il dialogo con le amministrazioni locali, e quindi anche l’elaborazione di strategie di sviluppo che possano rispondere ai bisogni esistenti, a partire appunto dalla crisi alimentare.

Agiamo inoltre per  modernizzare e razionalizzare l’economia contadina con l’introduzione di tecniche utili alla diversificazione produttiva e commerciale, nella salvaguardia e arricchimento del patrimonio ambientale, anche grazie la promozione dell’agricoltura biologica.
Produrre in maniera sostenibile e per autosostenersi, del resto, è il cuore di tutti gli interventi di Progettomondo legati allo sviluppo. Potenziare le capacità produttive, commerciali e organizzative di famiglie, comunità rurali e organizzazioni che partecipano in maniera associata alle filiere di produzione, genera condizioni di vita più stabili economicamente all’interno delle stesse comunità, sempre in sinergia con partner e realtà locali.
In Nicaragua è molto utilizzato anche il meccanismo di credito agevolato. Oltre a migliorare la qualità di vita dei piccoli produttori si rafforza il concetto di organizzarsi e fare squadra per promuovere la sovranità alimentare, sostituendo la concorrenza con la cooperazione, facendo del mercato un mezzo e non un fine, e producendo in modo rispettoso dell’ambiente.

 

Guarda il documentario interattivo sulle famiglie degli altipiani andini  che vivono nella natura, tra alpaca e artigianato tessile

Schede Progetti

In Corso