Poliziotti e giudici in formazione, per una pena restaurativa

Poliziotti e giudici in formazione, per una pena restaurativa

Formazione e sviluppo delle competenze, sia per la polizia che per il personale carcerario civile, per gli operatori di giustizia – come giudici, procuratori e difensori pubblici –  e i rappresentanti delle persone private di libertà.
Le attività, promosse da Progettomondo in Bolivia, nell’ambito del progetto “Con Buena Razón”, finanziato dall’Unione Europea in coordinamento con la Direzione Generale del Regime Penitenziario, sono iniziate a maggio e proseguiranno fino a fine luglio nei centri penitenziari di La Paz (Centro di Riabilitazione Sociale Qalauma e Centro di Orientamento Femminile di Obrajes), Santa Cruz (Centro di Riabilitazione Palmasola e Centro di Reintegrazione Sociale Fortaleza), Cochabamba (recinto penitenziario El Abra e Centro di Reintegrazione Cometa) e Tarija (Penale di Morros Blancos).
Lo stesso progetto è concentrato sulle attività di formazione rivolte specificatamente alle persone private della libertà con pene detentive lunghe nei centri penitenziari. Lo scopo è garantire il proseguimento e lo sviluppo delle loro competenze nell’esercizio di una leadership positiva, attraverso una formazione incentrata sulla prevenzione della tortura e della violenza carceraria, sui diritti umani, sulla prevenzione dei conflitti e sulle pratiche restaurative.