Aicha, ministro per un giorno

Aicha, ministro per un giorno

aicha burkinaLa giovane Aicha gioca a indossare i panni del ministro delle infrastrutture. I suoi compagni di quinta elementare hanno altri ruoli, persino quello del presidente della Repubblica, ed è così che si sentono cittadini impegnati.
Per quanto bambini, per quanto giovanissimi, gli alunni burkinabè di Orodara sono stati protagonisti, in questi giorni, di una formazione proposta da Progettomondo per educare ai concetti e valori di Democrazia, Voto, Stato, Potere e Giustizia.

“Abbiamo affrontato concetti di cui non conoscevo la vera definizione e con la formazione ho imparato che gestire il potere non è una cosa facile”, dice Aicha. “Attraverso un gioco di ruolo, ho svolto il ruolo di candidato alle elezioni presidenziali in Burkina Faso. Purtroppo ho perso le elezioni perché sono arrivata seconda nella lista. Il mio compagno che ha tenuto le elezioni mi ha nominata però nel suo governo come ministro delle infrastrutture.
Dopo aver ricoperto questo ruolo, ho capito che è difficile risolvere i problemi di tutti.
Ora sono più comprensiva nei confronti delle autorità, ma al contempo ho anche acquisito una maggiore fiducia in me stessa. Ora ho la capacità di difendere le mie idee e confrontarmi con chi non la pensa come me”.

Il progetto “Giovani Cittadini impegnati” promuove una partecipazione responsabile e illuminata dei giovani alla governance democratica e al monitoraggio delle politiche pubbliche.
È finanziato dall’Unione Europea e promosso da Progettomondo con la Rete Africa Jeunesse (RAJ).